Controllo di vicinato

Data:
21 Ottobre 2019

Cos'è il controllo di vicinato e come funziona?

Disciplinare e linee guida per il progetto “Controllo di Vicinato”
La partecipazione al progetto denominato “Controllo di Vicinato” ha come elementi caratterizzanti:
1. essere iscritti nell'elenco dei “Gruppi di Controllo di Vicinato” tenuto dall'Amministrazione Comunale, in cui vengono indicati i referenti dei vari gruppi;
2. la partecipazione dei referenti dei gruppi a incontri periodici con l'Amministrazione Comunale, la Polizia Locale e le Forze di Polizia, finalizzati ad una formazione iniziale sulle modalità di interazione e per mantenere un costante contatto e ricercare quella necessaria vicinanza e collaborazione tra i cittadini e le Istituzioni.

Linee guida per partecipare al progetto “Controllo di Vicinato”:
A. gli interessati (referenti, promotori, ecc.) devono chiedere un incontro con l'Amministrazione Comunale (rappresentata da Assessore competente, ufficio partecipazione e Polizia Locale) per un confronto sulla situazione e una dettagliata informazione sul progetto.
B. gli interessati insieme all'Amministrazione Comunale organizzano un incontro pubblico nel territorio coinvolto, a cui parteciperanno tutti i cittadini interessati al progetto.
C. I cittadini e le cittadine interessate individueranno tra loro uno o più referenti che raccoglieranno le adesioni al progetto dei cittadini e delle cittadine interessate, utilizzando la scheda come da modello allegato per costituire il gruppo mediante i sistemi informatici, social network, ecc. che riterranno opportuno per scambiarsi poi le informazioni.
D. il Comune svolgerà le dovute verifiche per accertare che i gruppi siano conformi a quanto previsto nel protocollo stipulato con la Prefettura e in linea con le finalità del progetto.
E. il Comune registrerà nell'elenco dei gruppi di “Controllo di Vicinato” il gruppo costituito e indicherà i referenti che il gruppo ha individuato. Ogni gruppo potrà individuare massimo 3 referenti.
F. i referenti parteciperanno a momenti formativi che coinvolgeranno il Comune, la Polizia Locale e le Forze di Polizia del territorio, per capire nel dettaglio il progetto e avere le informazioni in merito a quali segnalazioni trasmettere, a chi inviarle e con quale modalità.
G. i referenti parteciperanno a incontri periodici con l'Amministrazione Comunale, la Polizia Municipale e le Forze di Polizia, per mantenere un dialogo aperto e un costante interscambio di informazioni tra Istituzioni, territorio e cittadini.

Come fare per aderire ai gruppi di Controllo di vicinato?

Compilare il modulo scaricabile ed inviarlo all'indirizzo indicato, unitamente ad una copia di un documento d'identità. Sarete poi contattati dal nostro personale che segue i gruppi.